Piante autofiorenti guida e resa

guida piante autofiorenti

Perchè coltivare le piante autofiorenti?

Le piante autofiorenti possono essere coltivate all’aperto o al chiuso attraverso l’uso delle classiche Grow Box. Normalmente si sceglie una pianta autofiorente nel momento in cui il luogo di coltivazione scelto non ha estati particolarmente calde. Un’altro motivo che potrebbe portarti alla coltivazione di una varietà autofiorente potrebbe essere l’inesperienza, chi non ha mai coltivato indoor fa molto bene a scegliere una pianta autofiorente che ha la prerogativa di essere facile da coltivare. È risaputo che questa tipologia di pianta anche se coltivata con tecniche rozze e poco professionali, hanno la capacità di crescere in modo autonomo e alla conclusione del raccolto riusciranno a darti un raccolto soddisfacente.

Grow Box per autofiorenti

Se si analizzano i costi, si noterà un risparmio economico nella coltivazione di piante autofiorenti rispetto a una pianta dalla classica genetica. Le piante autofiorenti se coltivate indoor necessitano di una Grow Box complete di medie dimensioni, tendono a crescere basse e molto cespugliose. Chi decide di coltivare outdoor può posizionarle in un luogo abbastanza soleggiato o in giardino. Ti consigliamo di scegliere una Grow Box già allestita che abbia al suo interno un kit di ventilazione e illuminazione che simulerà la crescita naturale che una pianta effettua in natura. Una di queste Grow Box potrebbe essere la soluzione giusta.

Lampade per autofiorenti

Per le autofiorenti è consigliato l’uso di una lampada Hps a basso voltaggio, può andare bene una Hps da 150w o 250w. Se si vuole avere un notevole risparmio sulla bolletta, una CFL o ancor meglio un Led, è la scelta migliore che potresti prendere. Noterai che verso il periodo di raccolta, gli steli più alti saranno già pronti per essere potati perchè sono i primi a ricevere la maggiore quantità della luce artificiale. Gli steli più bassi saranno pronti dopo circa 6 giorni, non esistono tempi precisi, dipenderà tutto dalla genetica della pianta. È importante sapere che qualsiasi tipo di pianta autofiorente cresce con tutti i tipi di luce, più la luce è di qualità e meglio sarà il raccolto finale. Le autofiorenti sono nate per darci il loro classico e buon raccolto, non pretendere di avere rese miracolose perchè non sono nate per questo scopo. Il ciclo di luce dovrà essere di 18/6, perciò 18 ore di luce e 6 di buio. Ci si può spingere fino a 20 ore di luce nelle prime settimane di vita se si nota che la pianta ne ha necessità. Qui di seguito, in ordine di qualità troverai le lampade giuste per coltivare le piante autofiorenti.

Tempi di raccolta di una pianta autofiorente

Arriviamo a un argomento interessante e che suscita molto interesse. Quanto ci mette una pianta autofiorente a fiorire? Partiamo nel dire che una pianta coltivata indoor e outdoor avrà tempi di crescita e fioritura leggermente diversi. Chi coltiva all’aperto dovrà aspettare una settimana in più prima di poter raccogliere i frutti del raccolto. In generale, in indoor, si hanno tempi di fioritura di 70 giorni e in outdoor 80 giorni. Molti fattori potrebbero ritardare e posticipare la fioritura, ma in linea di massima sono questi i tempi da tenere in considerazione. La pianta mostrerà dopo la terza settimana i primi fiori, dopo solo 10 settimane si potrà già procedere alla raccolta.

Guida e resa della pianta

Non esiste una vera guida per le piante autofiorenti coltivate in ambiente indoor. Non è necessario avere delle guide a riguardo. L’importante è ricordarsi di utilizzare un terreno che lasci respirare le radici che a differenza di altre piante sono più delicate e deboli. Un terriccio molto valido da utilizzare è Biobizz Light Mix. Fai attenzione a non annaffiare troppo, la pianta non muore se riceve poca acqua. Potresti riscontrare danni alle radici se decidi di annaffiare molto velocemente e abbondantemente. La resa della pianta sarà dignitosa e di qualità se utilizzerai fertilizzanti di qualità come Plagron Green Sensation e il Plagron Pk 13/14 a basse dosi. Se vuoi alte rese dovresti pensare di spingerti verso la classifica coltivazione indoor di piante alte e voluminose. La consapevolezza sta nel capire che da una pianta autofiorente alta circa 80cm è impossibile ottenere una fioritura abbondante.

Attenzione! il sito è in fase di manutenzione e tutti gli ordini NON verranno al momento considerati validi! Ignora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi